Futuro Prossimo

StampaEmail

Spesso si sente la frase: “I giovani sono il nostro futuro!”. Noi pensiamo che i giovani siano soprattutto il nostro presente.

Solo vivendo il presente in modo efficace i ragazzi potranno crescere con i valori necessari a costruire il loro futuro, che non è un “futuro semplice”, un futuro che impiegherà dei secoli a venire, ma si tratta di un “FUTURO PROSSIMO”!

A questo proposito il Centro Arcipelago propone il Progetto “Futuro Prossimo” consapevole della necessità di intervenire nel presente dei giovani, aiutandoli nella propria crescita psico-emotiva, spesso compromessa nella nostra società narcisistica, in cui la performance e la produzione di beni prevalgono sulla dimensione umana, emotiva e spirituale.

 “Futuro Prossimo” si prefigge come scopo l’assistenza e il sostegno a bambini, adolescenti e adulti, tali da renderli individui autonomi e resilienti, aiutandoli a trovare alternative valide alle loro situazioni problematiche, facendo appello alle risorse individuali che si possono “e-ducere” attraverso interventi facilitanti l’espressione delle potenzialità individuali.

Tale scopo sarà perseguito tramite attività orientate ai problemi della crescita tipici dell’età evolutiva e tramite attività ludico-espressive e formative, per imparare giocando e divertendosi.


Nello specifico, “Futuro Prossimo” propone:

·  Attività per bambini e adolescenti, in un ambiente in cui possono trovare supporto psico-pedagogico, che li possa portare ad acquisire competenze relazionali attraverso la mediazione del rispetto di se stessi e degli altri;

·  Attività per genitori volte a dare un Supporto alla genitorialità, importante in questa società che richiede spesso ai genitori molte ore di lavoro.

In questa situazione i genitori si percepiscono spesso inadeguati nella relazione con i figli, che richiedono loro una maggiore presenza.


· Attività per nonni, figure importantissime, per stimolare il confronto tra loro e i genitori, al fine di mediare delle relazioni efficaci, utili allo scambio intergenerazionale. Gli anziani sono una risorsa da mantenere e da stimolare.


 
La presenza di Educatori che lavorano da anni nelle scuole, garantisce un supporto educativo anche per disturbi e difficoltà specifiche di apprendimento;  mentre la presenza di una Psicologa-Psicoterapeuta consente di prendere in carico oltre alle difficoltà individuali, anche le difficoltà del nucleo familiare e di stabilire contatti con le insegnanti di riferimento quando siano necessari, e di dare il via ad una serie di iniziative psico-educative mirate alla crescita emotiva.

Il Progetto “Futuro Prossimo”, inoltre si prefigge l’obiettivo importantissimo di garantire ai ragazzi che hanno problemi cognitivi e comportamentali, tanto da non poter continuare a frequentare la scuola, o che l’abbiano terminata ma necessitino ancora di un aiuto didattico, un “Luogo” in cui possano relazionarsi con i pari, in un ambiente inclusivo.


In questo modo continuerebbero a crescere implementando sia la sfera cognitiva che quella relazionale, trovando ancora l’aiuto di cui necessitano per le difficoltà che riguardano la lettura, la scrittura e la matematica, in modo da sostenerli e supportarli nel loro inserimento nella società e nel mondo del lavoro.

Questo “Luogo” potrà evitare anche il pericolo che i ragazzi con “difficoltà” diventino ragazzi a rischio di marginalità e devianza.


Un altro aspetto, di cui “Futuro Prossimo” si occupa, è la realizzazione di seminari e corsi di formazione per giovani e meno giovani, finalizzati ad instaurare rapporti con le realtà lavorative del territorio, che potrebbero offrire l’opportunità di inserimenti lavorativi.